img._laserco2pngTra le varie forme di dermatosi l’acne è una di quelle con la percentuale più alta e rappresenta un disturbo che riguarda anche fasi successive a quelle della pubertà, così come le rughe rappresentano una sorta di spauracchio, una linea di confine tra la gioventù e l’inizio della sua parabola discendente. Il Dr. Gino Mattutini, in qualità di dermatologo, si occupa di tutte le soluzioni riguardanti la cura dell’acne e più in generale dell’invecchiamento della pelle.

La soluzione, efficace e ad alto grado di tecnologia, è rappresentata dal laser CO2 frazionato, uno strumento che può essere considerato a ragione l’ultimissima frontiera nel campo del ringiovanimento cutaneo. La sua azione va a stimolare il collagene e ha un effetto esfoliante molto più veloce e duraturo rispetto ad altre tecniche.

Attraverso la vaporizzazione, consistente nella distruzione delle cellule per via dell’elevata temperatura, vengono creati dei forellini per facilitare l’espulsione delle sostanze scatenanti il problema e la creazione di nuovo collagene che elimina in maniera progressiva le cicatrici e restituisce alla pelle la sua naturale linearità. Come già detto, il laser CO2 frazionato è assai utile anche per combattere le rughe: la loro situazione migliora in maniera costante fino alla loro totale scomparsa grazie ad applicazioni ripetute, ma quasi del tutto prive di sequele post-trattamento.

Il trattamento è indolore, ed è possibile riprendere immediatamente le usuali attività quotidiane senza alcun effetto collaterale. La cura dell’acne diventa così molto più semplice di quanto si possa pensare, e permette ai più giovani (anche se le statistiche indicano come questo sia un problema che può affliggere fino ai 30-40 anni di età) di vedersi restituire un viso nuovamente sano, e libero da questo fastidioso problema. Inoltre, attraverso l’azione del laser, è possibile rimuovere senza bisturi (e conseguenti punti di sutura e cicatrici) quasi tutte le lesioni ed inestetismi della cute preservando così la sicurezza dell’epidermide.